guidiamo oggi la mobilità di domani

“Circular Mobility” è il nuovo modello ispirato ai principi dell’economia circolare in cui tutti i protagonisti della filiera automotive contribuiscono, in una visione di sistema, a costruire una mobilità sempre più moderna e sostenibile. 

Nasce dalla visione di SIFÀ, Società Italiana Flotte Aziendali, che risponde alle esigenze dei Clienti con l’offerta e l’implementazione di soluzioni di mobilità innovative e personalizzate, a ridotto impatto ambientale.

Iniziamo a costruire insieme oggi la mobilità di domani.

sifa-img-logo-circular-mobility-2.png

play

IL MODELLO DELLA MOBILITÀ CIRCOLARE

Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci per saperne di più sulla Circular Mobility

Inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo cognome

Inserisci un indirizzo email valido

Inserisci la ragione sociale

Scegli uno dei valori disponibili

Verifica necessaria

  • ok2

    Per la nostra azienda è fondamentale poter sostenere e promuovere iniziative di sostenibilità, pertanto siamo favorevoli allo sviluppo della mobilità con alimentazioni alternative. Abbiamo infatti deciso di convertire parte della nostra flotta aziendale con vetture ibride ed elettriche. È necessario che le grandi aziende sul territorio diventino parte del ciclo della mobilità sostenibile, con scelte oculate e affidandosi a degli specialisti esperti del settore come SIFÀ, che con il progetto Circular Mobility propone un inedito modello virtuoso.

    Giovanni Tortorici

    Purchasing Manager di Barilla

  • ok2

    All’interno del paradigma della mobilità circolare è importante far riferimento al concetto di mobilità intesa come “integrata”, con l’obiettivo di offrire servizi di trasporto differenziati, sostenibili e affidabili, dove gli utenti siano al centro. Ne è un esempio il nostro Progetto di car sharing a flusso libero “Corrente” che mette al servizio dei cittadini 280 vetture completamente elettriche. È stato facile trovare subito un punto di convergenza con SIFÀ, considerata l’attenzione e la sensibilità che l’Azienda dedica a questi temi.

    Fabio Teti

    Direttore Amministrazione, Finanza, Controllo e Sviluppo Commerciale di TPER

  • logo_quote_poste

    Poste Italiane ha la responsabilità di usare consapevolmente le risorse del pianeta e di ridurre l’impatto ambientale delle proprie attività. Alla luce dell’evoluzione tecnologica e della crescente innovazione, Poste Italiane intende porre sempre più attenzione al continuo rinnovamento della propria flotta con mezzi più ecologici, nella razionalizzazione delle distanze percorse e nello sviluppo di infrastrutture per la ricarica dei mezzi dei clienti. Con l’obiettivo di ridurre del 40% le emissioni di CO2, abbiamo iniziato un percorso di rinnovamento del nostro parco veicoli con mezzi di nuova generazione, caratterizzati da emissioni ridotte; SIFÀ potrà aiutarci ad accelerare.

    Poste Italiane

  • logo_quote_VW

    La nostra sfida è passare da essere produttori di auto a provider di mobilità: al centro della strategia c’è l’elettrificazione, che va comunque inserita in un contesto allargato. L’auto a zero emissioni è il simbolo di una trasformazione più ampia. Elettrificare non è solo “attaccare la spina”, ma ripensare radicalmente la mobilità, per diventare fornitori di servizi oltre che di automobili. Condividiamo la visione di mobilità intesa come servizio con SIFÀ, che ha promosso il nuovo paradigma della Circular Mobility, ispirandosi al concetto di economia circolare, per incentivare un uso più efficiente e sostenibile delle risorse nel settore automotive.

    Volkswagen

  • logo_quote_renault

    Il Gruppo Renault, pioniere e leader della mobilità elettrica in Europa, da oltre dieci anni investe in ricerca e sviluppo per vincere la sfida della salvaguardia ambientale. Siamo stati i primi a voler proporre questa nuova mobilità sostenibile a tutti, in linea con lo spirito Renault di democratizzare la tecnologia e far evolvere l’automobile. Dal 2010, abbiamo scelto di proporre una gamma completa di modelli 100% elettrici, per soddisfare tutte le esigenze dei nostri clienti, integrando propulsori ad alta efficienza energetica e batterie con elevata autonomia, nonché soluzioni di ricarica facili e veloci. Per Renault, sviluppare i veicoli elettrici non significa solo progettare nuovi veicoli, ma anche promuovere un’ampia gamma di servizi per creare attorno ad essi un vero e proprio ecosistema sostenibile. Essendo la sostenibilità, pertanto, al centro delle nostre priorità, siamo lieti di poter collaborare con un’azienda come SIFÀ che condivide i nostri valori e la medesima attenzione a questo tema.

    Francesco Fontana Giusti

    Direttore Comunicazione & Immagine Renault Italia

  • prova_toyota_6

    L’ambizione del Gruppo Toyota è di assicurare la migliore soluzione di mobilità possibile per tutti, con modelli e soluzioni elettrificate a zero emissioni, servizi di mobilità di nuova generazione e tecnologie avanzate al servizio delle persone, per contribuire alla creazione di una società sostenibile ed inclusiva. La strada tracciata oltre 20 anni fa dal Gruppo Toyota – con i suoi brand Toyota e Lexus – è quella della progressiva elettrificazione dei sistemi di propulsione, che passerà attraverso la continua evoluzione del sistema ibrido – sistema che oggi conta oltre 15 milioni di veicoli nel mondo. Ci sentiamo vicini al progetto lanciato da SIFÀ, perché siamo convinti che per poter attivare un processo di cambiamento concreto ed efficace in tema di sostenibilità sia necessaria la collaborazione di tutti gli operatori nel settore della mobilità ad ampio spettro.

    Alessandro Morganti

    Sales Operations Director Toyota Motor Italia

  • bmw_logo3

    Il BMW Group pone la sostenibilità e l'utilizzo efficiente delle risorse al centro della strategia dell'azienda. Premium e sostenibilità saranno ancor più indissolubilmente legati in futuro. Come pioniere della mobilità elettrica, il BMW Group è già un fornitore leader di veicoli elettrificati e attualmente sta espandendo significativamente la propria gamma. Entro la fine del 2021 il BMW Group prevede di avere più di un milione di veicoli elettrificati su strada e offrirà ai clienti una scelta di cinque veicoli di produzione in serie completamente elettrici. Collaboriamo con SIFÀ e supportiamo l’iniziativa della Circular Mobility, convinti dell’importanza di fare cultura sui temi della mobilità sostenibile.

    BMW Group

le cinque fasi della circular mobility

La mobilità circolare si compone di cinque fasi che corrispondono ad altrettanti attori della filiera automotive:

· materie prime (alimentazione dei veicoli)
· produzione (case costruttrici)
· distribuzione (concessionari e noleggiatori)
· utilizzo e gestione (noleggio, mobilità condivisa)
· smaltimento e riutilizzo (rinoleggio, vendita usato)


sifa-img-cinque-fasi-@2x.png

I DRIVER DELLA MOBILITÀ CIRCOLARE

Completano il nuovo paradigma della mobilità circolare
quattro fattori chiave:

sifa-img-icon-infrastructure.png

Infrastrutture

La disponibilità di infrastrutture condiziona la diffusione dei nuovi modelli di mobilità: la transizione all’elettrico deve essere supportata da una presenza adeguata delle stazioni di ricarica sul territorio.

norme_policy_piccola

Norme e policy

La legislazione è un fattore cruciale che si ripercuote su tutta la filiera dell’auto: può favorirla attraverso incentivi oppure ostacolarla con norme penalizzanti.

tecn_dati_piccola

Tecnologie e dati

In ogni fase della “Circular Mobility” è necessario definire indicatori chiave di prestazione (KPI) e sviluppare strumenti efficaci per raggiungere gli obiettivi di sostenibilità prefissati.

persone_icona_piccola

Persone

Il modello mette al centro l’utente: le nuove esigenze di trasporto delle persone e la loro “risposta” ai nuovi prodotti/servizi influisce sulla costruzione della mobilità del futuro.

IL NETWORK

Logo_sifà

Promotore

SIFÀ è un’azienda socialmente responsabile, perché integra all’interno del proprio business obiettivi e azioni di tipo ambientale e sociale, che si traducono in iniziative concrete per il risparmio energetico e la riduzione dell’impatto ambientale. Cambiare l’approccio alla mobilità, promuovendo l’adozione di pratiche virtuose, è un obiettivo strategico di SIFÀ sin dalla sua fondazione, a partire dall’analisi delle nuove abitudini connesse ai trasporti per realizzare progetti di mobilità sostenibile su misura delle esigenze dei Clienti.

sifa-img-logo-nomisma-@2x.png

Partner

L’Osservatorio sulla Mobilità Smart & Sostenibile di Nomisma, sviluppato con il sostegno di BPER Banca e SIFÀ, si propone come strumento per il monitoraggio continuativo della mobilità sostenibile, elettrica ed ibrida, con l’obiettivo di supportare la sensibilizzazione e la definizione di politiche di promozione in base alle informazioni di mercato e ai modelli di consumo in Italia.

logo_bper

Partner

BPER Banca, capogruppo del Gruppo BPER Banca, presente nella totalità delle regioni italiane con circa 1.300 filiali, 12 mila dipendenti e 2 milioni e 800 mila clienti, condivide la visione della “Circular Mobility” nella convinzione che la corretta programmazione della mobilità sostenibile migliori la qualità ambientale e aiuti a contenere i costi e i consumi energetici nell’interesse generale.


LE ULTIME NOTIZIE SULLA MOBILITÀ

NEWS_CM_TESTATA_OK

Circular Mobility: la Responsabilità Sociale d’Impresa di SIFÀ

Leggi tutto

NEWS_CM_3_anteprima

Quando la city si fa smart: tre casi di strategie innovative a favore della mobilità elettrica

Leggi tutto